Come fare una manutenzione sci fai da te?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
loading...Loading...
wd-40 wartungsprodukt

Siamo nel pieno del periodo invernale, durante il quale si perde il conto dei fine settimana in montagna. Per non rovinare le vostre giornate sulla neve, occorre mantenere al meglio il proprio paio di sci: oltre a levigare i bordi e sciolinare le superfici, è fondamentale evitare la ruggine e l’azione della corrosione.

La manutenzione fai da te  del vostro paio di sci è  utile per tenere in buono stato gli sci  a stagione in corso, senza bisogno di portarli a rifare del tutto  fondo e  lamine. È comunque consigliato, in ogni caso, far fare la manutenzione dei vostri sci da un professionista, almeno una volta l’anno.

Quali sono gli strumenti utili per una buona manutenzione sci fai da te?

Innanzi tutto, per una buona manutenzione fai da te, dovrete procurarvi  un tavolo da lavoro con le morse, per tenere fermi gli sci, sciolina, spazzola, spatola e lime.

La manutenzione degli sci va considerata come  un’ abitudine indispensabile per mantenere il più possibile inalterate le caratteristiche di scorrevolezza e buona tenuta dei nostri sci. La soletta e le lamine  devono essere sempre mantenute in buone condizioni per garantire la scorrevolezza e la tenuta dei vostri sci.

A seconda dell’uso che facciamo degli sci dovremo fare una manutenzione diversa, un conto è la manutenzione di un paio di sci per uso normale, diversamente se si tratta di una manutenzione di un paio di sci da competizione, che devono essere sempre trattati con grande cura per garantire le performance dello sciatore.

Consigli pratici per la manutenzione sci

 

 Come fare la manutenzione della soletta


La soletta da sci non necessita di una manutenzione frequente al contrario delle lamine. La scorrevolezza più o meno accentuata influisce meno  sulla sciata. L’applicazione della sciolina sulla soletta può essere fatta  ogni dieci uscite. Quando si applica la sciolina è consigliabile controllare che la soletta non sia solcata, ed in questo caso occorre fare delle riparazioni con delle  candelette di polietilene, che  vengono fuse e colate internamente ai solchi presenti sulla soletta.

 

Come fare una manutenzione sci fai da te?

 

 

Come applicare la sciolina?


La sciolina è una mescola di paraffine di diverse durezze e di fluori utilizzata per rendere gli sci più scorrevoli. Per scegliere la sciolina giusta si deve quindi esaminare la neve, considerare la temperatura e l’umidità dell’aria, valutando queste informazioni e, con  delle istruzioni che si trovano stampate sulle confezioni di sciolina,  si sceglie quella appropriata da applicare. La sciolina viene applicata con un ferro caldo, viene riscaldata e poi sciolta, quindi viene distesa sullo sci. Dopo l’asciugatura, si deve eliminare  la sciolina in eccesso  con apposite spatole in plexiglass  per poi passare alla lucidatura  con spazzole in setola.

 

Come fare una manutenzione sci fai da te?


Perché fare la manutenzione delle lamine

 

Le lamine dello sci tendono a perdere la loro affilatura molto rapidamente, rendendo gli sci più governabili, ma meno  precisi, in particolar modo quando si scia su fondi piuttosto duri.

I problemi sono sostanzialmente due: gli sci tengono meno ed inoltre si corre il rischio di abituarsi a sciare su degli sci le cui caratteristiche sono completamente diverse da quelle di uno sci in perfette condizioni di manutenzione.

Non è dunque  consigliabile abituarsi a sciare su sci con  lamine usurate. Rifacendo le lamine ogni due o tre giorni avremo sempre degli sci in perfette condizioni e che potremo utilizzare al massimo delle loro potenzialità, sia per quanto riguarda la precisione che la loro tenuta.

La manutenzione delle lamine non è semplice e prima di cimentarsi in questa attività, è necessario  farsi spiegare bene da un professionista come fare. Bisogna sapere bene cosa si sta facendo, pena un risultato non ottimale.

 

Manutenzione standard


Una buona manutenzione degli sci prevede delle piccole attenzioni ogni giorno che si usano gli sci. Piccoli accorgimenti  da fare come per esempio quando  rientriamo  a casa dopo una sciata o prima di riporre gli sci a fine stagione. Dopo una decina di volte che si usano gli sci è consigliabile  pulire sci ed attacchi.  La soletta deve essere controllata  pulita alla perfezione. Successivamente occorre prendersi cura delle lamine togliendo le macchie e le tracce di ruggine. Ultimata  la pulizia  standard si passa alla sciolinatura di solette e lamine con la paraffina bianca.

Ricordatevi di chiudere e riporre sempre  gli sci tenendoli divisi in punta e coda con le apposite fascette. Gli sci vanno tenuti  in un luogo asciutto e con poca umidità per evitare l’attacco della corrosione a scapito degli attacchi e delle  lamine.

Proprio per questo ultimo scopo, WD-40 Multifunzione sarà un ottimo alleato contro  la ruggine che si può formare sugli attacchi e comprometterne il corretto funzionamento. Dopo una prima applicazione di prodotto, la sua formula creerà una pellicola protettiva contro l’umidità, che eviterà la formazione di ruggine e corrosione.

 

Come fare una manutenzione sci fai da te?

Ivan Origone durante la manutenzione della sua attrezzatura

 

 

Restate sempre in contatto con il mondo WD-40 attraverso i nostri canali social! Seguite i nostri profili Instagram, Facebook e Twitter!

 

Come fare una manutenzione sci fai da te?

 

 

 

La nostra storia

L’azienda WD-40 è una multinazionale che si dedica allo sviluppo di prodotti che possono risolvere i vostri problemi quotidiani, sia per utilizzi professionali che privati, dall’industria alla casa.

Iscriviti per notizie e offerte esclusive!

© 2018 WD-40 Company